Ricordi d’stateCORDI D’STATE

a cura di Flavio IACONES  Ph: Flavio IACONES model: Davide NICOLETTA

L’AUTUNNO È LA STAGIONE CHE SEGUE IMMEDIATAMENTE ALL’ESTATE. MA NONOSTANTE SIA SUBENTRATA UNA NUOVA STAGIONE IN TESTA ABBIAMO ANCORA I RICORDI DELL’ESTATE APPENA TRASCORSA, IL RELAX SULLE SPIAGGE DELLE VARIE CITTÀ DI MARE. 

Mare da consumare, mare da sfruttare, mare da attraversare. Sole da conquistare, da approfittare per abbronzarsi, per sentire il calore sulla pelle. Sole e mare per rigenerarsi, in un eterno movimento dell’essere tra un tuffo in acqua e lasciarsi asciugare al sole. E al diavolo i buoni propositi, quelli che ci siamo riproposti per l’autunno. 

È bello ancora lasciarsi coccolare da una splendida poesia. 

PORTAMI AL MARE 

Cagliari 22 ottobre 2017- Crotone 27 luglio 2018 
Al mare portaci solo chi sa ascoltare i tuoi silenzi, li sa comprendere senza giudizio, li rispetta e li fa propri. 

Al mare portaci chi anche nella tempesta può diventare la tua ancora di salvataggio e si lascia scompigliare il volto dalla brezza marina pur di non lasciarti andare tra le onde… 

Al mare portaci chi camminerebbe a lungo lasciando solo due orme sulla sabbia pur di proteggerti, e sostenerti, e sorreggerti, e risollevarti. 

Portaci esclusivamente chi ti apre il cuore, si accomoda dentro chiedendoti permesso e porta con sè il Mare per offrirtelo come dono. 

Al Mare portaci chi alimenta la tua bellezza interiore, chi la rigenera e la preserva dai tumulti della vita. Al mare porta sempre te stesso insieme a qualcun altro per vivere la magnifica ed esaltante esperienza di guardare l’uno nell’altro e scoprirsi poi innamorati della vita con il sottofondo proveniente dalla melodia di tutti gli amori liberi che hanno calcato il mare. 

Al mare portaci chi ti bacia le labbra al sole e non le lascia seccare perché ti bacia di continuo in modo soffice. Portaci chi si emoziona a stare in tua compagnia, chi ti rovista l’anima e tira fuori la parte più bella di ciò che sei, la unisce alla sua, ti prende per mano e traghetta pari passo a te contro le onde, stringendoti forte.