PAMELA ANDERSON viaggia con la peta al campo rifugiati in Francia


La PETA ha accompagnato un ambasciatrice speciale al campo profughi di Dunkerque, in Francia: Pamela Anderson ha consegnato cappelli e guanti vegan, centinaia di libri a tema animale e matite colorate ai bambini che sono stati costretti a fuggire dai loro paesi d’origine.I libri hanno fini educativi e sono scritti in tre lingue (arabo, farsi e francese o inglese), con immagini a misura di bambino, informazioni sugli animali, quiz ed altre attività che beneficeranno i bambini sia a migliorare le loro competenze linguistiche e ad arricchire la loro conoscenza degli altri esseri viventi, in modo divertente. La PETA ha donato centinaia di libri nei centri di accoglienza in tutto il Regno Unito e la Francia, e si possono scaricare gratuitamente dal loro sito.

54“In quanto madre e sostenitrice dei diritti animali da lunga data, Pamela Anderson ha un cuore enorme e lo dimostra a coloro che hanno più bisogno”, ha detto Mimi Bekhechi, direttrice dei programmi internazionali della PETA, che ha aggiunto “Pamela era impaziente di consegnare gli indumenti vegan e i libri di formazione per regalare un po’ di calore e conforto a questi bambini che hanno perso così tanto”.
PETA – il cui motto recita, tra l’altro, che “gli animali non sono nostri abusare in alcun modo” – ha nominato Anderson come Persona dell’Anno 2016 per il suo impegno, tra le tante campagne a sostegno del benessere animale, nell’incoraggiare un’alimentazione vegana, per la sua opposizione ai circhi che utilizzano gli animali e per essersi dichiarata contraria alle pellicce.
Si ringrazia per la collaborazione PETA ORG UK,LONDON..