Giro d’onore dovuto al Top Player Fabio Quagliarella

Contro il Sassuolo ha segnato il suo centesimo gol in Serie A

Cento per cento Fabio Quagliarella. Da Torino a Genova, dal 2005 al 2016. L’attaccante di Castellammare di Stabia è un nuovo centenario della Serie A, il quarto marcatore in attività dietro a Totti, Gilardino e Cassano. L’incredibile rimonta della Sampdoria contro il Sassuolo è iniziata grazie al suo gol, uno dei tanti che però ha un sapore ancora più speciale. Perché era la rete numero 100 celebrata uscendo per ultimo dal terreno di gioco con la maglia preparata per l’occasione. “A distanza di 24 ore ancora non riesce a credere ” una giornata unica e indimenticabile. E’ difficile esternare e spiegare a parole quello che si prova in questi momenti, sono emozioni incredibili e che lasciano il segno”.

“Un gol che ho aspettato, sognato, immaginato e voluto da sempre, una vittoria importantissima per la mia squadra, per i miei compagni e per i tifosi”. Ne ha segnati tanti, in tutti i modi;
È un traguardo che l’attaccante napoletano merita tutto, perché tutto ha dimostrato di saper fare, in campo: il centravanti e la seconda punta, l’attaccante esterno e perfino il trequartista. Merito di due piedi – Fabio calcia indifferentemente di destro e di sinistro – dotati di potenza e di precisione nel tocco, e di una capacità di “leggere” le situazioni di gioco comune a pochi.